Per monitorare la flora microbiologica nel mosto e nell’uva durante le fasi prefermentative

…alcuni lieviti non-Saccharomyces rappresentano un’alternativa interessante.
A questo riguardo, il lievito GaïaTM, Metschnikowia fructicola, ha dimostrato più volte la sua efficacia nel controllare (sostituendo parzialmente o addirittura totalmente l’anidride solforosa) una parte della microflora potenzialmente contaminante dell’uva, sia durante la macerazione prefermentativa che durante un utilizzo successivo, tramite l’inoculo dell’uva appena raccolta.